NEW.png

 MAGAZINE 

L'AUTUNNO IN CUCINA

L’orto di ottobre è un bellissimo esempio di varietà e colore: pomodori, peperoni, zucchine, finocchi, cavolfiori, rape, porri e topinambur che saranno presenti anche nei mesi successivi; si raccolgono le prime cicorie, nonché le zucche.


In cucina con la zucca si possono preparare molti piatti: la polpa può essere cotta in padella o al forno, elaborare ripieni di tortelli e torte salate o essere ingrediente di impasti di pani e gnocchi.

Ma non dimentichiamoci che sono commestibili anche altre parti dell’ortaggio come i semi che, tostati e saltati, diventano uno snack sano e gustoso.


Se abbiamo problemi con chili di troppo e ritenzione, nel finocchio troviamo un fedele alleato: possiamo mangiarlo crudo in insalata o in pinzimonio oppure lessato e ripassato nel burro, gratinato, impanato e fritto, ma così non è light 😅


Il cavolfiore si coltiva per l’infiorescenza, di colore bianco candido, crema o violetto. Di solito, dopo averlo lessata, la si divide in cimette e si completa

la preparazione in vari modi: semplice condimento con olio, aceto e sale, oppure come da tradizione pugliese, possiamo condirci la pasta e spolverizzarla alla fine con del pangrattato tostato: una vera delizia!


Ma non dimentichiamoci che l'autunno vuol dire anche passeggiare nei boschi e raccogliere castagne e funghi.

I più pregiati sono i porcini e gli ormai rarissimi ovoli, ma anche altri

godono di apprezzamento: finferli, prugnoli, spugnole, cardoncelli, gallinacci, famigliole, sanguinelli, prataioli, piopparelli…i funghi possono essere essiccati o, dopo averli scottati in aceto bollente con un po’ di sale, messi sott’olio in vasi a chiusura ermetica. Tra la frutta autunnale ricordiamo: mele, pere e solo al sud, mandarini.


Sperando vi sia gradito, ecco per voi una ricetta sana e gustosa ma anche molto leggera, perfetta proprio per tutti!


CREMA DI FUNGHI PORCINI CON CROSTINI

Valori nutrizionali per porzione:

Kcal 211 - Carboidrati 31 g - proteine 7 g - grassi 7,5 g


Ingredienti per 4 persone

100 g di porcini surgelati

25 g di farina

2,5 dl di latte scremato

1 cipolla

1 carota

1 spicchio di aglio

1 gambo di sedano

1 patata

100 g di pane

20 g di burro

1 cucchiaio di olio EVO

2 foglie di alloro, sale, pepe.


Se state seguendo una dieta ipocalorica, potete omettere la patata o i crostini e sostituite il burro con 10 g di olio EVO.


Mettete la cipolla tagliata in una pentola con la carota, il sedano, la patata sbucciata, l’alloro e 1 l di acqua. Lessate il tutto per 40 minuti, quindi

filtrate il brodo e salatelo leggermente.

Lasciate a bagno i funghi per 15 minuti in acqua tiepida,

cambiandola per due volte.

Rosolate i porcini tagliati a pezzi con l’aglio e l’olio per 10 minuti a

fiamma moderata. Al termine scolateli su carta da

cucina e frullateli al mixer.

Fondete il burro in una piccola casseruola, unite la farina e, dopo due minuti, il latte caldo; fate cuocere per cinque minuti mescolando con la frusta. Aggiungete il brodo e i funghi, mescolate, regolate di sale e pepe

e fate insaporire mescolando a fuoco basso per

cinque minuti al fine di dare omogeneità.

Tagliate il pane a dadini, abbrustolitelo in forno a 200 °C e

servite la crema calda.